Società del Programma Spaziale

You'll get 1 EPUB

Compra questo
  • € 0,99

Dall'introduzione al volume:

Un trio di giovani geniali – Piero, Sara e Susanne – lavorano a una Traccia, cioè a una procedura sperimentale per produrre umani in grado di effettuare e sopportare «viaggi» nello spazio...

Per compiere questa impresa, alla quale sono interessate agenzie pubbliche e private, i tre scienziati cooptano un quarto compagno: Astor, il narratore, che, grazie a un punto di vista coinvolto ma esterno al trio, dovrebbe riuscire a mediare fra talenti e idiosincrasie, mantenendoli in rotta e individuando di volta in volta la direzione di ricerca più promettente…

Ogni storia, scritta o raccontata, invita a esplorare luoghi e tempi differenti dalla nostra quotidianità e a vivere altre vite. Così ogni storia, mentre viene narrata a un pubblico, diventa un esperimento virtuale che può condurre a risultati sorprendenti. Nelle pagine iniziali, SPS pare soprattutto un esperimento metodologico che, sovrapponendosi all'esperimento condotto dai protagonisti e dal loro timoniere, studia soprattutto i meccanismi della comunicazione: Qual è la relazione più efficace da instaurare tra il trio e Astor? Come potrà Astor partecipare all'impresa, alla stesura della Traccia, senza influenzarla con personalismi e impedendo agli altri di deragliare perché troppo coinvolti? Quali altre persone possono essere utili per «tradurre» le intuizioni del trio in procedure applicabili nel mondo reale?

Sornione e cauto l'autore apre una porta ai lettori invitandoli a osservare il complesso meccanismo di rapporti, legami, impedimenti, pressioni, affetto e fastidio che legano protagonisti, comprimari, committenti e pubblico. Inizialmente perplesso e forse titubante, chi legge si trova dopo poche pagine a seguire la vicenda con attenzione che diventa passione: i dettagli trasformano il suo punto di vista, rivelano luci e ombre dei vari personaggi. Astor, al quale è stata richiesta soprattutto una lucida razionalità venata di ottimismo, dapprima si tiene volutamente ai margini, poi diventa permeabile ai sentimenti, alle emozioni, all'autoanalisi… E il lettore lo segue, entrando sempre più nella vicenda, sbilanciandosi: il trio che nelle prime pagine sembrava una realtà monolitica e autoreferenziale, si rivela intessuto anche di insofferenze, dubbi, piccole gelosie, i «traduttori» che affiancano il quartetto diventano a loro volta agenti di cambiamento. La stesura della «Traccia» si complica sempre più, ogni nuova strada apre possibilità e vie sempre più numerose, la metà – mentre si avvicina – pare sempre più lontana.

ALIA Arcipelago vol. 3

ISBN: 978 88 95526 38 6